Il Rast Test

CHE COS’È IL RAST TEST?

Il Rast (acronimo di Radio Allergo Sorbent test) è un’analisi di laboratorio che appartiene all’indagine diagnostica allergologica di secondo livello (successiva al prick test). Può anche essere indicato con il termine più tecnico di “dosaggio IgE specifiche per allergeni”.

Le immunoglobuline E (IgE) sono una classe di anticorpi (proteine) connesse alle reazioni allergiche.

Il Rast è l’esame del sangue che misura la quantità di immunoglobuline IgE specifiche per un particolare allergene: serve per scoprire se il paziente è allergico a una determinata sostanza.

COME SI SVOLGE IL RAST TEST?

Il Rast richiede un semplice campione di sangue ottenuto tramite prelievo venoso (di solito da una vena dell’avambraccio). La zona in cui verrà effettuata la puntura viene preventivamente disinfettata come accade per qualsiasi altri prelievo di sangue. Dopo il prelievo, il Rast permette una diagnosi in vitro (la reazione viene esaminata fuori dal corpo e non sul corpo come nei test cutanei) tramite utilizzo di apparecchiatura specifica sul campione prelevato. 

A CHE COSA SERVE?

II Rast è un esame del sangue utile per evidenziare se una persona soffre di allergia e per cercare di individuare verso quale/i sostanza/e si è allergici.

L’allergia è una forma di reazione nei confronti di stimoli presenti nell'ambiente che sono solitamente innocui per la maggior parte degli individui esposti, ma provocano reazioni immunitarie in una minoranza della popolazione: gli allergeni. Gli allergeni sono sostanze di natura proteica e sono suddivisi in diverse categorie:

  • inalanti (es. alberi, acari della polvere domestica, erbe, micofiti, derivati epidermici di animali quali cane, gatto, cavallo);
  • alimenti (es. frutta, verdura, latte, uovo, carne, pesce, cereali, noci/semi, spezie);
  • professionali (es.lattice, alpha-amilasi, isocianati);
  • insetti e loro veleni (es. ape, calabrone, giallone, vespa);
  • farmaci (es. amoxicillina, ampicillina, cefaclor, penicilloyl g, penicilloyl v).

QUANDO ESEGUIRLO?

Viene consigliato ai pazienti che presentano disturbi acuti o cronici che fanno sospettare una manifestazione di natura allergica. A differenza delle prove allergologiche cutanee (prick test) può essere effettuato in presenza di alterazioni della cute (es. presenza di alterazioni della pelle come dermografismo cutaneo o dermatite estesa), in concomitanza all’assunzione di farmaci antistaminici e cortisonici che renderebbero inaffidabile il risultato del prick test, in associazione di condizioni cliniche che possono controindicare il prick test (es. gravidanza, pregresse manifestazioni cliniche gravi di allergia). 

COME PREPARARSI?

Per l’esame non è necessaria alcuna preparazione specifica, né il digiuno. Anche i farmaci, compresi gli antistaminici, i cortisonici, gli antidepressivi, non influiscono sul risultato.

COME AVVIENE LA DIAGNOSI?

La diagnosi delle allergie non può basarsi unicamente sul risultato del Rast. L’allergologo, cioè il medico specializzato nella diagnosi e nella gestione delle patologie allergiche, deve interpretare gli esiti dell’esame sulla base di altri dati forniti dalla storia clinica del paziente (anamnesi) in particolar modo orientandola sulla presenza/assenza di sintomi associati all’esposizione (consumo/contatto) con l'allergene.

QUANTO COSTA?

Il prezzo di questo esame è di 8,90 euro ad allergene: per ottenere il prezzo totale è quindi necessario moltiplicare 8,90 per il numero degli allergeni che si vuole testare. Calcola qui il tuo preventivo.