Programma longevità

Di cosa si tratta?

L’ambulatorio longevità, con un approccio mirato al ristabilimento di un adeguato riequilibrio di funzioni fisiologiche, comportamentali ed emotive, si prefigge l’obiettivo di contribuire a consolidare le prospettive di vita delle persone tramite la riduzione del rischio di malattia e il miglioramento della qualità della vita e del benessere personale a qualsiasi età.

Un percorso che si sviluppa attraverso una conoscenza dettagliata della storia clinica e personale della persona, l’educazione alimentare, la promozione di un adeguato livello di attività fisica e un supporto motivazionale personale e prolungato nel tempo fino al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

Com’è strutturato il percorso?

L’accesso al percorso longevità prevede una dettagliata prima visita longevità con un medico specialista che ha lo scopo di conoscere a fondo la persona, la sua storia clinica, i suoi problemi specifici di salute e le sue abitudini per individuare eventuali disequilibri funzionali e per avviare un percorso alimentare e comportamentale adeguato.


Sulla base degli elementi a sua disposizione, compresi esami strumentali e analisi di eventuali fattori di rischio presenti o possibili, è possibile seguire due percorsi, definiti in base allo stato di salute della persona, e da un rapporto privilegiato con il medico. 

  • Percorso di 6 mesi: prevede due cicli di semi-digiuno e una visita di controllo a 5 mesi di distanza. Prima della visita di controllo è necessario eseguire nuovamente gli esami previsti nel pacchetto longevità. La supervisione da parte del coach è garantita per tutta la durata del percorso. 
  • Percorso di 10 giorni: prevede la consulenza del coach solo per la durata di un ciclo di semi-digiuno

A chi si rivolge?

L’ambulatorio longevità si rivolge a chiunque voglia migliorare le proprie prospettive di salute nel lungo periodo: a chi sia a rischio di sviluppare patologie croniche prevenibili, come malattie cardiovascolari, diabete, osteoporosi, tumori o Alzheimer, o a chi soffra di fastidiosi disturbi, come intolleranze, difficoltà digestive, insonnia, mialgie o malattie autoimmuni, a cui non si sia trovato rimedio con un approccio sintomatico tradizionale.

In cosa consiste la prima visita longevità?

La visita della longevità mira ad identificare e ripristinare le alterazioni dell’equilibrio, fisico e mentale, che stanno alla base delle malattie cronico-degenerative tipiche della nostra epoca. La prima visita longevità consiste quindi in un colloquio approfondito con il medico di medicina funzionale al fine di individuare il percorso più appropriato per vivere una vita che sia non solamente longeva ma anche il più possibile in buona salute
Il medico si prende il tempo necessario per conoscere a fondo la persona, la sua storia clinica e le sue abitudini. Lo scopo è quello di costruire un percorso personalizzato e stabilirne le tappe. Per molte persone i problemi di salute sono mal definibili e spesso non sono presi in seria considerazione, e comprendono sintomi come:

  • gonfiore addominale dopo i pasti
  • senso di stanchezza al mattino
  • stipsi ostinata
  • cattiva digestione con acidità di stomaco
  • intolleranze
  • frequenti cefalee

Per moltissime persone il problema principale è l’eccessivo peso corporeo e una lunga storia di diete con scarsi risultati. In tal caso l’obiettivo non è tanto la riduzione del sovrappeso quanto il fatto che l’alterato equilibrio corrisponde a un rischio eccessivo e ben noto di malattia che aumenta con l’avanzare degli anni e che impone il cercare di evitarne l’insorgenza.

In cosa consiste la visita di controllo longevità?

La visita di controllo longevità avviene dopo circa 5 mesi dall’inizio del percorso. In questo periodo il soggetto avrà già affrontato due cicli completi di semi-digiuno e impostato uno stile di vita più equilibrato; a fronte di questo, lo scopo è di valutare l’effettiva efficacia dell’intervento sia dal punto di vista oggettivo che soggettivo, impostare il percorso di mantenimento in linea con i principi alimentari dell’ambulatorio Longevità e valutare l’opportunità di un secondo percorso semestrale o percorsi di restrizione calorica alternativi.

Come si accede e quanto costa?

Non è richiesta una prescrizione medica

Per accedere al percorso bisogna prenotare una prima visita longevità portando con sé i referti degli esami del pacchetto longevità. I percorsi sono prenotabili su indicazione del medico al desk o al call center

Il pacchetto esami longevità comprende: ​

  • COLESTEROLEMIA TOTALE
  • TRIGLIGERIDI
  • COLESTEROLO HDL
  • COLESTEROLO LDL
  • Glucosio (Glicemia)
  • Somatomedina c (igf-1)
  • Acido urico(Urato, Uricemia)
  • Ferro (Ferro sierico, Sideremia)
  • Tsh (Ormone tireotropo)
  • Vitamina D

La prima visita longevità ha un costo di 80 euro, la visita di controllo ha un costo di 60 euro. I due percorsi hanno invece un costo di 240 euro (6 mesi) e di 60 euro (10 giorni).