Visita per infertilità

Cosa si intende per infertilità?

Si definisce “infertilità” il periodo di tempo in cui una coppia ha tentato di concepire senza successo a seguito del quale è appropriato proporre approfondimenti diagnostici ed un eventuale trattamento. 

Quando è necessaria una visita per l’infertilità?

È opportuno richiedere una prima valutazione per infertilità dopo un anno di rapporti non protetti senza ottenimento della gravidanza in pazienti di età inferiore a 35 anni, dopo 6 mesi se l’età della paziente è maggiore di 35 anni. 

Come si svolge la visita?

Durante il primo incontro si raccoglie una dettagliata anamnesi della coppia, si controllano eventuali esami già effettuati e le eventuali terapie o procedure eseguite in precedenza (è importante portare sempre la documentazione precedente). Vengono inoltre richiesti accertamenti supplementari, laddove necessario. 

Quali sono gli esami necessari?

Gli esami di base per lo studio della fertilità femminile sono essenzialmente: 

  • dosaggio degli ormoni femminili 
  • valutazione della morfologia della cavità uterina mediante ecografia transvaginale 
  • studio della pervietà delle tube. 

Per il partner:

In base ai dati ottenuti, viene valutata la necessità di accedere ad un percorso di procreazione medicalmente assistita

Centro Medico Santagostino e Biogenesi

Il Centro Medico Santagostino si avvale della collaborazione con la Clinica Biogenesi, un centro di procreazione medicalmente assistita (PMA) convenzionato con l'SSN e situato a Monza (Istituti Clinici Zucchi, via Zucchi 24 Monza). 

Se considerata idonea, la coppia verrà presa in carico dalla clinica per proseguire il trattamento dell'infertilità attraverso trattamenti di PMA.