Visita ginecologica

CHE COS’È LA VISITA GINECOLOGICA?

La visita ginecologica è una valutazione completa dello stato di salute dell’apparato genitale femminile, che comprende le condizioni relative alla sessualità, alla riproduzione, alla prevenzione dei tumori.

PERCHÈ FARE UNA VISITA GINECOLOGICA?

È buona abitudine effettuare visite ginecologiche di controllo periodicamente, anche in assenza di motivi particolari: un controllo attento alla salute dell’apparato genitale e del seno è infatti fondamentale per il benessere di tutte le donne attraverso le varie fasi della vita, dall’arrivo del ciclo mestruale e dell’età fertile, passando da eventuali gravidanze, fino alla menopausa.

Inoltre la visita ginecologica è consigliata alle donne che vogliono scegliere un metodo di contraccezione adatto alle proprie esigenze, a quelle che vogliono avere figli o che vogliono verificare un sospetto di gravidanza, o al contrario indagare possibili situazioni di infertilità. La consulenza del ginecologo è importante anche quando si manifestano i sintomi, fisici e psicologici, della menopausa, per impostare eventuali terapie farmacologiche, e in generale per ricevere consigli su alimentazione, stili di vita, sessualità.

La visita del medico ginecologo è importante anche in casi di irregolarità del ciclo mestruale, endometriosi, dolori durante i rapporti sessuali, o infezioni vaginali come candida e vaginiti.

La visita ginecologica è anche occasione per effettuare il pap test per la prevenzione dei tumori del collo dell'utero .

COME SI SVOLGE LA VISITA GINECOLOGICA?

Dopo l’anamnesi (la raccolta delle informazioni cliniche della paziente e della sua famiglia e le informazioni sul suo stile di vita) la visita ginecologica consiste nell’esame dei genitali esterni e interni, anche mediante il controllo ecografico se il ginecologo lo ritiene necessario. La visita può prevedere anche la palpazione del seno.

COME PREPARARSI A UNA VISITA GINECOLOGICA?

La visita ginecologica di routine non richiede alcuna preparazione specifica: in generale è preferibile presentarsi con la vescica vuota. In caso di esami particolari, consultare la scheda medica relativa.