Cerca nel sito
Chiudi
Prestazione

Colonscopia

350 € Prenota online
Dove
Milano, Monza e dintorni
Bologna
Brescia
Bergamo e dintorni
Videoterapie

ATTENZIONE: Ti ricordiamo che per eseguire questa prestazione è obbligatorio essere in possesso di una prescrizione medica, rilasciata da non più di 3 mesi. Ti invitiamo a stampare e prendere visione dei documenti relativi alla preparazione da eseguire e dei consensi informativi sulla procedura alla pagina https://www.cmsantagostino.it/gastroenterologia/colonscopia. La prestazione NON è prenotabile per pazienti tra gli 0 e 16 anni, per pazienti inferiori ai 25 kg di peso e per donne in gravidanza.
Note di preparazione
Ti ricordiamo che per eseguire questa prestazione è obbligatorio essere in possesso di una prescrizione medica, rilasciata da non più di 3 mesi.Ti invitiamo a prendere visione dei documenti relativi alla preparazione da eseguire a questa pagina.

Che cos'è la colonscopia?

La colonscopia è un esame diagnostico che serve a esplorare le pareti interne del colon, per scoprire eventuali lesioni, ulcerazioni, occlusioni, masse tumorali. È un importante strumento di prevenzione, che permette di individuare e, se necessario, rimuovere all'istante, dei tumori (polipi) anche molto piccoli, impedendone lo sviluppo e la degenerazione. La colonscopia è consigliata come corretta attività di screening per tutti i soggetti a rischio. Si esegue mediante uno strumento (endoscopio) che è un lungo tubo flessibile con una telecamera alla sommità e una luce propria. Lo strumento, introdotto attraverso l'ano, esplora tutto il grosso intestino o intestino crasso.

Cosa fare prima dell'esame?

È necessario scrupolosamente eseguire la preparazione affinché l'intestino sia perfettamente pulito in modo da permettere all'operatore una visione ottimale.

In caso di insufficiente pulizia del colon l'esame potrà essere rinviato e occorrerà ripetere la preparazione in modo più scrupoloso.

Un semplice metodo per essere certi dell'efficacia della preparazione assunta è verificare che le ultime evacuazioni siano liquide e di colore chiaro.

Ricorda di compilare l'anamnesi e inviarla all'indirizzo email segreteria.cimiano@cmsantagostino.it almeno 48h prima dell'esame.

Porta con te l'impegnativa del medico curante ed eventuali esami radiologici ed i referti di precedenti colonscopie.

Quali documenti devo leggere e compilare prima dell'esame?

Prima dell'esame è necessario:

  • leggere la nota informativa e compilare il consenso informato che poi verrà firmato insieme al medico endoscopista
  • leggere e seguire scrupolosamente le norme di preparazione
  • compilare l'anamnesi, che sarà poi rivalutata con il medico
  • prendere visione della nota informativa e del consenso informato sulla sedazione (clicca qui per scaricare il modulo).

Come si accede?

Puoi accedere all'esame solo con la prescrizione medica, rilasciata da non più di tre mesi.

Eventuali biopsie che dovessero essere eseguite durante non sono comprese nel costo della prestazione.

Come si svolge l'esame?

Dopo aver indossato calzari e indumenti idonei, sarai fatto accomodare su un lettino sul fianco sinistro e l'esame avrà inizio. Lo strumento sarà introdotto attraverso il canale anale e fatto proseguire possibilmente fino alla fine del grosso intestino. Le possibilità di successo dipendono dalle condizioni di pulizia, dalla conformazione dell'intestino e anche dalla tua collaborazione. L'esame può essere meno tollerato in caso di presenza di aderenze dopo interventi chirurgici sull'addome. Verrà immessa dell'aria per distendere le pareti e avere una visione migliore e ciò potrà provocare qualche fastidio. Potrai avvertire la sensazione di doverti "scaricare" o "sentire la pancia gonfia" o "lamentare dolore". Informa il personale presente che si comporterà di conseguenza.

L'esame dura in genere 15-30 minuti e durante il suo svolgimento è importante che tu rimanga quanto più possibile tranquillo e rilassato. Questo infatti paciliterà la progressione delo strumento e renderà la procedura più agevole.

Talvolta il medico potrà ritenere opportuno prelevare, nel corso dell'esame, piccoli frammenti di tessuto (biopsie), che verranno successivamente inviati al laboratorio per l'analisi istologica. Il prelievo di tali frammenti è del tutto indolore e si effettua mediante l'uso di piccole pinze che vengono introdotte attraverso la sonda stessa. In caso di presenza di polipi il medico può valutarne l'asportazione attraverso la polipectomia.

Cosa fare dopo l'esame?

Al termine dell'esame, prima di tornare a casa, è necessario soffermarsi in ambulatorio per 15-60 minuti. Il referto dell'endoscopia vi sarà consegnato immediatamente, mentre per l'esito di eventuali biopsie bisognerà attendere alcuni giorni. Nel caso in cui sia stata eseguita una polipectomia durante l'esame, sarà il medico endoscopista a decidere se trattenere il paziente in osservazione per un tempo superiore. Ti consigliamo di non metterti alla guida nelle 12 ore successive all'esame.

In quali casi viene prescritta?

Guardando attraverso il colonscopio, che ha un diametro approssimativamente uguale a quello del vostro dito indice, il medico ha una visione nitida e precisa del vostro intestino e può individuare o escludere la presenza di malattie. È utile per definire le cause di sintomi generalmente legati a patologie del colon, sigma e retto. Viene, pertanto, consigliata in presenza di dolori addominali, stitichezza o diarrea accentuate o insorte recentemente, che tendono a non risolversi con la terapia medica.

È inoltre utile per accertare la causa della presenza di sangue nelle feci o di alcune anemie (carenza di globuli rossi).

L'eventuale biopsia è utile in molti casi di malattie infiammatorie o infettive dell'intestino e non necessariamente solo quando vi sia il sospetto di tumore.

Quali sono le complicanze?

La colonscopia è una procedura sicura. Solo eccezionalmente si possono verificare alcune complicanze, quali la perforazione e l'emorragia. La loro incidenza, comunque, è piuttosto bassa (inferiore a un caso su 1.000), e soprattutto correlata alla presenza di gravi patologie.

Quali sono le alternative?

L'alternativa è rappresentata dal clisma a doppio contrasto che a volte non chiarisce tutti i dubbi e in questi casi deve essere integrato da successiva colonscopia.

LA PAROLA A CHI HA GIÀ FATTO L'ESAME

“L'esame è andato molto bene e sono molto soddisfatto di come è andata la visita. Non è la prima volta che vengo al Santagostino, ma ho scelto di ritornarci anche per questo esame importante perché mi fido e perché è il miglior modo per evitare le attese. Vi sceglierei di nuovo ad occhi chiusi”


“Per me è stata la prima esperienza al Santagostino, sono stato consigliato da un amico, che da anni è un utente del Santagostino così come la sua famiglia. La sua esperienza positiva e il legame di fiducia che si è creato con la struttura è stato fondamentale per orientare la mia scelta. Mi sono trovato davvero molto bene, sia al momento della prenotazione, che è stata molto semplice e veloce, sia al momento della visita. I ragazzi all'accettazione sono stati molto gentili e hanno saputo rispondere a tutte le mie domande. Sono stato contento di non aver cercato altrove ma di essere venuto subito qui!”


“Ho deciso di effettuare l'esame dopo una visita gastroenterologica effettuata sempre al Santagostino. Sono già paziente da molto tempo perché mi fido, sono soddisfatto e mi sono sempre trovato bene. Ho apprezzato molto la possibilità di poter scegliere lo specialista più adatto alle mie esigenze”.

Quanto costa la colonscopia?

Una colonscopia al Santagostino costa 350 euro.

Specialità

  • Gastroenterologia
  • Endoscopia digestiva

Equipe

Gianalberto
Grasso
Michele
Russo
Antonella
Spinelli
Pasquale
Ventura