Cerca nel sito
Chiudi

Il prurito

Il prurito è il sintomo della pelle più comune. Può essere anale, vulvare, in testa o in altre parti del corpo. In caso persista, è bene consultare il dermatologo per trovare la terapia adeguata.

CHE COS'È IL PRURITO?

Il prurito è il sintomo cutaneo più comune. Si tratta di una sensazione spiacevole, che evoca il grattamento e può accompagnare frequentemente una dermopatia, cioè una malattia della pelle.

Il suo principale mediatore chimico è l'istamina, cioè la sostanza che provoca la sensazione di prurito è l'istamina. Questa viene prodotta dalle cellule mastociti, ma anche dalle cheratinociti.
Oltre all'istamina, esistono altri mediatori del prurito: serotonina, acetilcolina, endorfie e sostanza P.

Essendo il prurito una sensazione spiacevole, determina una profonda alterazione della qualità della vita.

QUAL È LA CAUSA DEL PRURITO?

Esiste un prurito associato a malattie cutanee e quello che non accompagna malattie della cute.
Le principali malattie cutanee in cui è presente il prurito sono:

  • eczema (soprattutto eczema atopico e nella dermatite allergica da contatto);
  • orticaria; 
  • lichen planus; 
  • scabbia e parassitosi cutanee come i pidocchi;
  • dermatite erpetiforme;
  • micosi fungoide.

Esistono patologie della pelle, in cui il prurito non è costantemente presente quali: psoriasi, micosi superficiali e malattie bollose.

Esiste inoltre un prurito localizzato in testa, dovuto per esempio alla dermatite seborroica, oppure il prurito anale, dovuto per esempio alle emorroidi, e prurito vulvare, dato dalla vulvovaginite. In quest'ultimo caso, bisogna tener conto di eventuali fattori emotivi che talvolta influenzano e peggiorano tale sintomatologia.

Le principali malattie non cutanee in cui è presente il prurito sono:

  • l'insufficienza renale; 
  • emodialisi; 
  • colelitiasi o calcolosi biliare;
  • linfoma di Hodgkin;
  • sclerosi multipla
  • Hiv
  • patologie tiroidee;
  • reazione avversa a farmaci;
  • prurito idiopatico o sine materia, cioè senza causa.

COME SI PUÒ ELIMINARE?

In quei casi in cui il prurito si accompagna a malattie sistemiche, il trattamento deve essere rivolto alla patologia di base.
Allo stesso modo, nel caso in cui il prurito sia dovuto a una dermopatia pruriginosa, la terapia dev'essere orientata alla risoluzione di quest'ultima.
In caso di prurito persistente è bene farsi visitare dal dermatologo, per risalire alle cause e per trovare la terapia più efficace.