Visita pediatrica

CHE COS'È LA VISITA PEDIATRICA?

Il pediatra è il medico specializzato nello sviluppo psicofisico del bambino e nella diagnosi e terapia delle malattie infantili.

Il pediatra segue il piccolo paziente dalla nascita fino al compimento dell’adolescenza, attraverso le diverse fasi dello sviluppo, e accompagna i genitori nel percorso di cura ed educazione dei figli.

Il pediatra è o dovrebbe essere anche il punto di riferimento per la famiglia per quanto riguarda l’educazione alla salute ed eventuali scelte informate da operare di fronte a questioni mediche che richiedono un parere specialistico.

Durante l’età evolutiva, infatti, si pongono le basi dello stile di vita che il bambino avrà in età adulta (alimentazione, attività fisica, uso del tempo libero, abitudini generali e attenzione alla salute) e affidarsi a un pediatra di fiducia è molto importante.

 

A CHE COSA SERVE LA VISITA PEDIATRICA?

La visita pediatrica è necessaria a tutti i bambini sani come controllo periodico durante il quale valutare i valori di crescita e alcune problematicità tipiche di ogni età: abilità motorie e competenze linguistiche, controllo della vista, andatura e postura della colonna vertebrale.

La visita pediatrica è fondamentale per diagnosticare, curare e monitorare eventuali sintomi o malattie tipiche dell’età infantile come infezioni delle alte vie respiratorie, tonsilliti, bronchiti, otiti, broncopolmoniti, malattie esantematiche o malattie infettive come varicella, rosolia, scarlattina, parotite, infezioni da streptococco, morbillo, malattia mani-piedi-bocca e altre.

La visita pediatrica è inoltre utile a escludere, diagnosticare, curare e monitorare tutte quelle malattie croniche che possono manifestarsi fin dall’infanzia e su cui è importante intervenire in tempo.

La visita pediatrica è il luogo dove i genitori possono acquisire conoscenze e esprimere dubbi sulle vaccinazioni proposte ai bambini, data l’importanza e la rilevanza di questo argomento per la salute del singolo bambino e di tutta la collettività.

 

COME SI SVOLGE LA VISITA PEDIATRICA?

La visita pediatrica inizia con l’anamnesi: quando il bambino è ancora piccolo, il colloquio viene fatto con i genitori che sono invitati a raccontare al pediatra comportamenti, abitudini e tutto ciò che ritengono rilevante della crescita del bambino.

Con l’età dello sviluppo, invece, il paziente può decidere di relazionarsi personalmente col pediatra.

La visita prevede innanzitutto un’osservazione dello stato generale di salute oltre che della zona dolorante e dei sintomi eventualmente lamentati. Vengono misurati peso e altezza del bambino, controllati vista e udito e osservato il movimento spontaneo. Il pediatra è attento alla sensibilità e alla delicatezza del giovane paziente e, soprattutto con bambini molto piccoli, è importante e rassicurante la partecipazione del genitore.

Il pediatra si preoccupa inoltre di pianificare col genitore eventuali screening di salute del bambino come l’ecografia dell’anca (consigliata nei primi mesi di vita), controlli oculistici ed ortodontici.

In casi individuali, a seguito di problemi rilevati durante la visita, il pediatra può suggerire ai genitori di sottoporre il figlio ad esami di accertamento o di chiedere un consulto ad altri specialisti.

 

COME PREPARARSI?

Non ci sono indicazioni particolari per la visita pediatrica. Il suggerimento ai genitori è quello di preparare il figlio alla visita e trasmettergli fiducia nei confronti del pediatra, che deve essere considerato un alleato e un compagno di strada dei genitori e del bambino nel percorso di crescita fisica e di sviluppo verso l’autonomia. Il pediatra deve creare durante la visita questo clima sereno e di fiducia che, con l’aiuto dei genitori, vince a poco a poco la diffidenza del bambino.