Visita podologica

A CHE COSA SERVE LA VISITA PODOLOGICA?

Il podologo è un laureato in Podologia, un corso di laurea della facoltà di Medicina e Chirurgia, classe delle lauree della Riabilitazione. La visita podologica è utile sia per prevenire sia per curare le patologie del piede come:

  • piede piatto
  • piede cavo
  • tallodinie
  • fasciti plantari
  • alluce valgo
  • dita a martello o a griffe
  • problemi ungueali post-traumatici
  • metatarsalgie
  • unghie incarnite.

La visita podologica è utile in special modo nell’anziano per ridurre i rischi di cadute e i deficit di mobilità che potrebbero ostacolare le normali attività quotidiane, così da apportare un miglioramento dell’autostima e della percezione di qualità di vita.

COME SI SVOLGE LA VISITA?

Il podologo usa metodi incruenti (cioè non incide la pelle) per risolvere problemi come verruche, micosi (funghi), ipercheratosi (calli) e altre malattie che possono affliggere i piedi.
Per le patologie complesse come diabete, patologiche reumatiche, cardiache e neurologiche, il podologo interviene in sinergia con altri specialisti.
Spesso il podologo collabora con posturologi, osteopati ed esperti della Propriocezione.

Per alcuni pazienti, dopo l'esame obiettivo il podologo può ritere opportuno consigliare il tipo di calzatura più adatta, prescrivere e anche realizzare plantari su misura e ortesi in silicone mono o pluridigitali.