Mal di testa, mal di pancia e dolori della zona lombare sono sintomi assolutamente comuni durante le mestruazioni, per cui non sempre è necessario ricorrere ai medicinali. Ecco 6 consigli, dai rimedi più tradizionali a quelli più innovativi, per combattere naturalmente il dolore e vivere serenamente anche in “quei giorni”.

1. Il calore

Il rimedio più gettonato e consigliato da sempre dalle mamme e dalle nonne. E probabilmente è anche il più efficace. Che sia una doccia calda, la classica borsa dell’acqua calda o i più moderni patch auto-riscaldanti (utili soprattutto fuori casa), il calore regala subito sollievo dai dolori mestruali in quanto distende i muscoli riducendo i crampi uterini.

2. Lo sport

Anche se in quei giorni tendiamo ad impigrirci, un po’ di sport potrebbe essere la soluzione ideale ai fastidi e ai dolori tipici del periodo mestruale. Con l’allenamento, infatti, il corpo è in grado di rilasciare una grande quantità di endorfine, serotonina e dopamina, sostanze che aiutano ad alleviare il dolore. Via libera soprattutto ad attività “dolci”, come yoga o pilates, così da non sovraccaricare i muscoli e rilassare la mente. Nel lungo periodo, l’attività sportiva continuativa può aiutare a combattere la dismenorrea (mestruazioni dolorose).

3. Le tisane e gli integratori

Le tisane sono una calda coccola durante il periodo invernale, ma anche un valido aiuto per alleviare i dolori del ciclo. Consigliate soprattutto le tisane contenenti camomilla, finocchio e malva: un mix di proprietà rilassanti, depurative e detossinanti che fanno sentire subito meglio. Consigliata poi l’achillea, dalle proprietà antispastiche e l’echinancea, un potente antinfiammatorio.

Se al dolore si associa anche la spossatezza, si consigliano poi integratori di potassio e magnesio. Utili anche gli integratori a base di agnocasto per combattere i dolori tipici della sindrome premestruale quelli a base di omega 3 per combattere la dismenorrea, grazie alle proprietà antinfiammatorie e di vasodialatazione.

4. Le spezie

Rendono il cibo più gustoso, ma sono anche un prezioso alleato contro i dolori mestruali. Lo zenzero è un ottimo rimedio per alleviare il gonfiore e ha effetti antidolorifici (oltre ad avere benefici anche sulla digestione). La cannella ha un’attività purificante, il peperoncino è un potente antinfiammatorio, soprattutto con il cioccolato.

5. L’elettrostimolazione

Esistono dei dispositivi medici in grado di alleviare i dolori mestruali grazie all’invio di impulsi elettrici che stimolano determinate fibre nervose capaci di “chiudere il cancello” all’impulso doloroso. Il meccanismo che avviene è il medesimo di quando si batte la testa o un arto e si strofina la parte lesa per alleviare i male. Secondo questa teoria, si crea una “competizione” tra lo stimolo doloroso e lo stimolo tattile e quest’ultima tende a prevalere, diminuendo i passaggi nervosi che condiucolno il dolore. L’elettrostimolazione, basandosi su questo principio, invia impulsi che competono con quelli dolorosi, impedendone o riducendone il passaggio a livello cosciente del sistema nervoso centrale.

6. Le medicine non convenzionali

Perché non provare con agopuntura o riflessologia plantare? Per alcune donne possono essere una buona alternativa ai farmaci per rilassare il corpo ed alleviare il dolore. L’importante è sempre rivolgersi a professionisti certificati e iscritti nei Registri Medicine non Convenzionali dell’Ordine dei Medici.

Se pensi però che questi rimedi o i classici antidolorifici non siano sufficienti, che le tue mestruazioni siano troppo dolorose tanto da compromettere la qualità della tua vita, non sottovalutare il problema e rivolgiti a un ginecologo.