COME SI DISTINGUE UN DISTURBO DI APPRENDIMENTO?

  • Se la lettura ad alta voce è lenta e scorretta, caratterizzata da molte omissioni, sostituzioni, inversioni di lettere, se a volte la comprensione del testo scritto risulta difficoltosa....

  • Se la scrittura è caratterizzata da numerosi errori ortografici (omissioni e sostituzioni di lettere, doppie, “h”), da lentezza esecutiva (soprattutto nel corsivo) ed è scarsamente leggibile....

  • Se è difficile imparare a memoria le tabelline e le procedure del calcolo, se permangono strategie immature di calcolo a mente, se si scambiano i segni delle operazioni...

...potremmo trovarci di fronte a un disturbo specifico di apprendimento: dislessia evolutiva, disortografia evolutiva, disgrafia evolutiva, discalculia evolutiva.

CHE COSA SONO I DSA?

I Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) si manifestano in circa il 4% della popolazione scolastica (circa 1 ogni 30 bambini) e coinvolgono le abilità di lettura (dislessia), scrittura (disortografia e disgrafia) e calcolo (discalculia).

I DSA non sono considerati malattie, ma disturbi di origine costituzionale o neurobiologica su base genetica che si presentano in soggetti con adeguate capacità cognitive globali.

COME SI DIAGNOSTICANO?

La valutazione e la diagnosi sono di stretta pertinenza specialistica e richiedono la somministrazione di test atti ad indagare non solo le abilità strumentali di lettura, scrittura e calcolo, ma anche la funzionalità dei processi cognitivi (intelligenza generale, memoria, attenzione, linguaggio, percezione e abilità prassiche). 
L'équipe del Centro è autorizzata dalla ASL come soggetto che può effettuare attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici, secondo quanto previsto dalla L.170/2010.


Le figure professionali coinvolte sono la Neuropsichiatra Infantile, il Neuropsicologo e la Logopedista.
Le competenze degli specialisti non si fermano alla formulazione della diagnosi, ma si estendono alla progettazione e alla programmazione degli interventi riabilitativi più indicati in relazione al singolo caso.