CHE COS’È IL PAP TEST?

Il pap test è un esame semplice, indolore, di provata efficacia nell’individuare precocemente i tumori del collo dell’utero: permette così che possano venire meglio curati. Il pap test serve a individuare l'eventuale presenza dell'HPV (Papilloma Virus). 

COME SI ESEGUE? 

Con un prelievo vaginale tramite un’apposita spatolina, prendendo alcune cellule che si staccano spontaneamente dal collo dell’utero, che vengono poi “strisciate” (il pap test è chiamato infatti anche “striscio”) su un vetrino, e poi esaminate al microscopio (esame citologico). Il pap test non sostituisce la visita ginecologica e non fa diagnosi precoce di altre malattie.

INDICAZIONI PRIMA DI FARE IL PAP TEST 

Per avere i migliori risultati prima di effettuare l’esame è bene osservare queste semplici indicazioni:

  • aspettare che siano passati 3-4 giorni dal ciclo mestruale;
  • sospendere almeno 3 giorni prima dell’esame i rapporti sessuali ed eventuali terapie farmacologiche (con candelette, ovuli, lavande ecc).

OGNI QUANTO ESEGUIRE IL PAP TEST?

Come regola generale e salvo indicazioni diverse è sufficiente eseguirlo ogni 3 anni dai 25 ai 64 anni. È particolarmente importante che venga effettuato dalle donne che non lo hanno mai fatto.

COME SI LEGGONO I RISULTATI DEL PAP TEST?

Per rendere comprensibile a tutti che cosa si nasconde dietro le sigle dei referti del pap test, il Gruppo italiano Screening del Cervicocarcinoma (Gisci), ha scritto questo opuscolo informativo, liberamente scaricabile, che aiuta a capire meglio i risultati del test.