Il nuoto è un’attività aerobica che crea benefici per la salute, in particolar modo dell’apparato osteo-muscolo-articolare, migliorando la funzionalità muscolare e aumentando la mobilità articolare; risulta inoltre un ottimo esercizio per la mobilizzazione della colonna, ed un ottimo rimedio all'osteoporosi.
Non si possono poi non considerare gli effetti benefici all'apparato cardio-circolatorio, all'apparato polmonare ed a quello immunitario.
 

Uno dei vantaggi del nuoto e degli sport acquatici rispetto ad altri sport, è che chi nuota non si trova mai in appoggio plantare e il peso non grava sullo scheletro.
L'osteopata esprime questo concetto dicendo che il nuoto è uno sport in completo scarico.

IL NUOTO È UNO SPORT PRIVO DI RISCHI?

Al contrario di quello che si pensa, il nuoto non mette al riparo da un impegno articolare e muscolare che talvolta può essere anche notevole. 
L’attività acquatica richiede infatti buoni requisiti di tipo articolare: una spalla bloccata compromette la stessa possibilità di galleggiare, mentre un problema di anca limita gli spostamenti in acqua; un problema cervicale può impedire lo svolgimento di gran parte degli stili, a eccezione forse del dorso, e così via.

Bisogna inoltre ricordare che anche il nuoto, al contrario di quanto si è creduto fino a pochi anni fa, può portare a patologie osteo-articolari, specie negli agonisti, e non è sempre indicato nella risoluzione dei dolori alla schiena. Anzi, spesso risulta controindicato, a causa di alcuni movimenti prolungati che vengono fatti nei vari stili: chi nuota a dorso e stile libero può incorrere nella patologia della "cuffia dei rotatori"; chi nuota a delfino, al dolore alla schiena; chi nuota a rana, al dolore alle ginocchia.

Tanti traumi dell'apparato muscolo-scheletrico, infine, sono spesso dovuti a un uso eccessivo e a volte asimmetrico del corpo in seguito al tipo di attività svolta.

La preparazione e il mantenimento del tono muscolare sono quindi alla base di un benessere costante di chi fa sport, che sottopone il proprio corpo a fatiche e stress continui.

CHE COSA PUÒ FARE L’OSTEOPATA?

L'osteopata aiuta l'atleta o il nuotatore amatoriale a mantenere il corpo nelle migliori condizioni per poter utilizzare tutte le energie e per evitare infortuni che possono portarlo a periodi di pausa e di minor rendimento fisico.

Usando differenti tecniche manipolative, l'osteopata applica delle forze manuali alle zone del corpo alterate, intervenendo per ridurre le restrizioni articolari e i disallineamenti, oltre che le alterazioni di densità interne di organi e fasce.       

Il trattamento manipolativo osteopatico può ridurre il dolore, migliorare l'abilità della persona nello svolgimento delle attività abituali, e incrementare lo stato di salute.