Con il processo d’invecchiamento del volto, così come delle altre parti del corpo, diminuisce la consistenza dei tessuti che lo compongono. Osso, muscolo, grasso e derma perdono volume con il passare del tempo e questo porta alla caduta verso il basso dei tessuti mobili, sottoposti alla forza di gravità. 

CHE COS'È IL BIOLIFTING?

Con il termine di biolifting o bioristrutturazione cutanea, s'intende un trattamento medico utile a migliorare l’estetica della cute che ha perso tono.  
È adatta a tutti i tipi di pelle, attuabile su grandi e piccole superfici, per aumentare la tonicità, l'elasticità, l'idratazione e la consistenza cutanea.
​I vantaggi della bioristrutturazione  sono quelli di una metodica semplice, ripetibile, efficace e indolore, che consente la rapida ripresa dell'attività sociale e lavorativa

CHE SOSTANZE SI USANO?

Si procede traumatizzando il derma in modo da attivare la formazione di collagene fibrotico, rigido, che distenderà il tessuto dermico, alleviando le rughe.
Le sostanze utilizzate sono:

  • L'acido ialuronico, un polisaccaride che si trova esternamente alle nostre cellule; s'inietta in forma micromolecolare (i frammenti misurano 20-38 monomeri) e attiva le cellule deputate alla produzione di collagene. Il risultato sarà quello di avere una pelle più tonica.
     
  • Soluzioni aminoacidiche acide e ipertoniche, contenenti prolina, lisina, glicina, leucina, acido ialuronico, sale sodico e cloruro di sodio. Queste sostanze determinano un processo infiammatorio che stimola la produzione di collagene

Questi prodotti sono scientificamente documentati e vengono usati nel rispetto delle norme europee e anche di quelle imposte dalla legge italiana. Solo le mani di un medico estetico esperto possono applicare il biolifting.


PER CHI È PENSATO QUESTO TRATTAMENTO?

Per chi sta invecchiando e quindi ha la pelle meno tonica ed elastica.
La bioristrutturazione è pensata per chi non ha ottenuto risultati con la biostimolazione, un trattamento di stimolazione della normale fisiologia del derma.
Le zone principalmente trattate sono: viso, collo e decolleté; in abbinamento a un programma di trofizzazione muscolare, si ottiene un buon risultato anche a livello di glutei e sottoglutei, zona tricipitale del braccio, l’interno della coscia e addome.


IN COSA CONSISTE IL TRATTAMENTO?

Si fa in ambulatorio e non prevede alcuna anestesia; è possibile applicare un crema anestetica pochi minuti prima del trattamento.
La somministrazione dei farmaci avviene con punture intradermiche a tappeto, su tutta la zona che necessita di essere rivitalizzata.
Si esegue una seduta ogni 15 giorni, per quattro volte; poi si aspettano due mesi per permettere al collagene neoformato di compattarsi; quindi si ripete il ciclo. Normalmente necessitano 3 o 4 cicli per ottenere un valido risultato estetico.

CI SONO EFFETTI COLLATERALI O CONTROINDICAZIONI?

Le punture potrebbero provocare effetti locali dovuti al traumatismo dell'ago e della sostanza iniettata, come piccoli ematomi, edema, eritema, dolore in sede di iniezione, prurito. Tutti questi possibili effetti collaterali si risolvono spontaneamente in poco tempo.
Le controindicazioni sono:

  • raramente si ha allergia ai prodotti utilizzati;
  • durante gravidanza e allattamento;
  • malattie della pelle;
  • malattie autoimmuni;
  • se si ha un tumore.

    .