Che cosa causa il sudore e il cattivo odore?

Il sudore viene prodotto da due tipi di ghiandole sudoripare, le ghiandole eccrine e le ghiandole apocrine. Le prime sono più numerose e diffuse, le ghiandole sudoripare apocrine sono invece presenti nella zona ascellare e nell'area genitale.
Il particolare odore del sudore è causato dalla degradazione del sudore apocrino da parte della flora batterica che vive normalmente a livello cutaneo.


Diversi fattori incidono sulla produzione del sudore che ha una funzione di termoregolazione:

  • viene prodotto per dissipare l'eccessivo calore corporeo (in caso di temperature elevate) 
  • viene prodotto quando si fa attività fisica
  • viene prodotto a causa dello stress
  • può essere prodotto a causa dell'utilizzo di alcuni farmaci (che vanno ad influire sulla produzione di sudore)
  • può essere causato da fattori ormonali (che alterano la produzione e la tipologia del sudore, in quanto al momento della pubertà gli ormoni sollecitano le ghiandole sudoripare apocrine, che si attivano proprio a quest'età)

Sudano di più gli uomini o le donne?

Il fatto che gli uomini apparentemente sudino più delle donne sembra che sia stato smentito da recenti studi, che hanno invece dimostrato come l'aumento della sudorazione sia correlato ad un aumento del peso corporeo.
Per quanto riguarda l'aumento dell'odore di sudore, esistono condizioni che lo favoriscono, in particolare la scarsa igiene personale, ma anche l'utilizzo di indumenti sintetici e poco traspiranti.

Una maggiore o minore sudorazione può dipendere dal tipo di deodorante?

Per quanto riguarda la differenza tra "deodoranti" ed "antitraspiranti", va detto che i deodoranti devono andare a coprire e limitare gli odori, mentre i secondi devono contrastarne la produzione. In particolare per contrastare l'odore di sudore, ma sempre nel rispetto della flora batterica locale, si possono utilizzare diverse sostanze: batteriostatici (limitano la proliferazione batterica locale, responsabile della degradazione del sudore), antiossidanti, adsorbenti (catturano gli odori) ed antienzimatici che si prestano ad essere degradati al posto del sudore da parte dei batteri.
Gli antitraspiranti sono invece rappresentati dai cosiddetti sali di alluminio, che vanno a "tappare" i dotti escretori delle ghiandole sudoripare, andando in questo modo a limitare la sudorazione.

Sali di alluminio: che cosa sono e a cosa servono?

I sali di alluminio, su cui si basano gli antitraspiranti sono molto efficaci in quanto limitano la fuoriuscita di sudore. Talvolta vengono considerati pericolosi in quanto comunemente correlati con lo sviluppo di tumore al seno. In realtà numerosi recenti studi epidemiologici, come ampiamente documentato da AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), non supportano tale ipotesi. Era infatti ritenuto che l'assorbimento di tali elementi a livello ascellare avrebbe potuto interferire con i recettori per gli estrogeni a livello mammario, dato però per cui mancano prove attendibili. 

Deodoranti naturali

Dei deodoranti naturali e biologici, sono note le proprietà antitraspiranti ed antibatteriche dell'allume di rocca, così come anche quelle antisettiche e nascondi-odore dell'aloe, dell'olio essenziale di Tea Tree e del bicarbonato. Tuttavia la scelta del deodorante va effettuata in base alle caratteristiche individuali, alla tipologia di pelle e ad eventuali abitudini personali.