La visita senologica

CHE COS'È LA VISITA SENOLOGICA?

La visita senologica è un controllo medico non invasivo che valuta la presenza di malattie del seno a livello di cute e del capezzolo e indaga l'origine di sintomi quali secrezione dal capezzolo, dolore della mammella, comparsa di ispessimenti o noduli nella ghiandola mammaria. Il medico può suggerirla anche in seguito all'esecuzione di uno screening mammario (mammografia, ecografia) per accertare la natura di alterazioni senza sintomi e non palpabili.

A CHE COSA SERVE LA VISITA SENOLOGICA?

La visita senologica serve a escludere la presenza di una malattia al seno. Al termine della visita molte alterazioni si rivelano lesioni benigne, ma nei casi di lesioni maligne è importante una diagnosi precoce per poter intervenire con soluzioni terapeutiche che in stadio iniziale hanno una più elevata probabilità di successo.
Anche nella mammella maschile, se pur raramente, possono verificarsi alterazioni che richiedono la visita senologica.

COME SI SVOLGE LA VISITA SENOLOGICA?

Dopo l’anamnesi (la raccolta delle informazioni cliniche della paziente e della sua famiglia e le informazioni sul suo stile di vita) il medico procede alla palpazione e all'osservazione del seno. 

COME PREPARARSI ALLA VISITA SENOLOGICA?

La visita senologica non richiede alcuna preparazione specifica. Alla paziente è richiesto, se li ha, di portare con sè i referti di altri esami relativi al problema senologico.

LA VISITA SENOLOGICA È DOLOROSA O PERICOLOSA?

La visita senologica non è dolorosa o invasiva e non comporta rischi per la paziente.