Ecografia dell'anca pediatrica

CHE COS’È L’ECOGRAFIA DELL’ANCA PEDIATRICA?

L’ecografia dell’anca pediatrica è un esame che viene effettuato sui neonati per diagnosticare precocemente i difetti di sviluppo delle articolazioni che potrebbero portare a una displasia dell’anca.

L’ecografia dell’anca è caldamente consigliata nelle prime 6-8 settimane di vita a tutti i bambini, perché è un esame non invasivo, di veloce esecuzione e ha valenza diagnostica elevata.

COME SI SVOLGE?

Come una qualsiasi altra ecografia, l’ecografia dell’anca pediatrica si effettua con una sonda a ultrasuoni. Con l’aiuto dei genitori, il medico fa scorrere delicatamente la sonda sulla pelle del bambino nella zona delle anche. Le immagini vengono visualizzate dal medico in tempo reale su uno schermo.

L’ecografia dura pochi minuti.

CHE COS’È LA DISPLASIA DELL’ANCA?

La displasia dell’anca è una malattia delle articolazioni dell’anca che può manifestarsi in forma lieve o più accentuata e invalidante. Lo screening ecografico nei primi tre mesi di vita è l’esame più adatto a escluderla o individuarla. La diagnosi precoce di questa malattia è fondamentale per poterla trattare in modo efficace con buoni risultati.

La displasia dell’anca può avere cause genetiche, ma può avere anche origine nella posizione del bambino in utero e nella postura del neonato nei primi mesi di vita.

I fattori di rischio sono il parto podalico, parto gemellare, il sesso femminile e l’accentuata elasticità dei legamenti.

In Italia l’incidicenza è dell’1% e le zone in cui è più diffusa sono Pianura Padana, Puglia e Emilia.

Per approfondimenti su questa malattia leggi la nostra scheda Displasia (o lussazione) congenita dell'anca.

L’ECOGRAFIA DELL’ANCA PEDIATRICA È PERICOLOSA O DOLOROSA?

Questo esame non è fastidioso per il bambino e gli ultrasuoni sono sicuri per l’organismo.