CHE COS’È LA VARICELLA?

La varicella è una malattia infettiva acuta, molto contagiosa, causata da un virus (virus varicella-zoster).

La malattia si manifesta soprattutto su bambini e adolescenti ed è in genere lieve. Dopo un periodo di incubazione di 13-17 giorni si manifestano i primi sintomi: febbre, malessere generale e dopo un paio di giorni ancora la comparsa su dorso, tronco, volto e cuoio capelluto di piccole macchie piane che si trasformano rapidamente in vescicole pruriginose e, col passare del tempo, croste non più contagiose. Le croste cadono spontaneamente nell’arco di 10 giorni.

La trasmissione della malattia avviene per via aerea (tramite le goccioline di saliva) e per contatto diretto con le vescicole.

COME SI CURA LA VARICELLA?

La terapia della varicella consiste soprattutto nel sollievo dei sintomi (febbre e prurito) con l’assunzione di farmaci come antipiretici, antistaminici, lozioni specifiche.

Esiste una vaccinazione anti varicella, che non è obbligatoria ma è fortemente consigliata.

QUALI COMPLICANZE PUÒ AVERE?

La varicella non ha particolari complicanze nel soggetto immunocompetente.

Le persone con grave riduzione delle difese immunitarie hanno un maggior rischio di complicanze anche in forma grave.

Se contratta in gravidanza la varicella può essere pericolosa e comportare malformazioni fetali.

Talvolta il virus può rimanere nascosto nell’individuo che ha avuto la varicella e può riattivarsi successivamente a distanza di anni provocando l’herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio).