Cerca nel sito
Chiudi

Ciao. Come possiamo aiutarti?

Domande frequenti - Qui puoi trovare le risposte. Se non trovi quello che cerchi, contattaci
Convenzioni e prezzi
ASL
Siete convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale?

No, siamo un centro privato, ma applichiamo tariffe calmierate che in alcuni casi sono uguali o inferiori a quelle del Servizio Sanitario Nazionale.

Rilasciate certificazioni ASL di invalidità?

No, per avere la certezza di ottenere tutta la documentazione necessaria ai fini delle certificazioni di invalidità, è necessario recarsi in un centro convenzionato.

Convenzioni con assicurazioni
Quali convenzioni avete con assicurazioni e mutue?

Abbiamo stipulato numerose convenzioni dirette e indirette con i principali enti assicurativi, fondi sanitari integrativi e mutue sanitarie.

Cosa significa convenzione diretta o indiretta?

La convenzione diretta prevede il pagamento diretto e totale della prestazione a favore dell'assistito da parte dell'assicurazione o cassa mutua.

La convenzione indiretta invece prevede che il paziente anticipi il pagamento della prestazione per poi richiedere il rimborso, totale o parziale, alla propria assicurazione o cassa mutua.​

La prestazione è coperta dall'assicurazione?

Per sapere se la prestazione viene coperta integralmente dal tuo fondo assicutaivo o se c’è una franchigia a tuo carico, devi contattare direttamente la tua assicurazione, che potrà darti l’informazione corretta valutando la copertura della tua polizza assicurativa.

Perché devo contattare personalmente l'assicurazione e non ci pensate voi?

Stiamo lavorando per poterti venire incontro in questo aspetto, ma al momento non è un servizio che offriamo.

È necessario portare la prescrizione medica?

Dipende dalla polizza assicurativa; la tua assicurazione saprà darti l’informazione corretta.

Posso intestarmi la fattura di una visita fatta da mio/a figlio/a?

No, la fattura dev’essere intestata a chi ha effettuato la visita.

La convenzione con l'assicurazione vale per tutti i medici?

Puoi prenotare con uno qualunque dei nostri medici dal momento che abbiamo convenzionato l’intera struttura e non il singolo medico. In caso di problemi, contattaci.

Prezzi
Dove posso consultare i prezzi?

Puoi trovare tutti i prezzi nelle singole pagine di ogni specialità o ambulatorio.

Come fate ad avere prezzi così bassi?

In tre modi:

la proprietà del Centro non ha la distribuzione dei profitti tra i propri obiettivi principali, e questo rende possibile applicare tariffe calmierate;

gli alti volumi di prestazioni che eroghiamo ci permettono di ottenere economie di scala;

un’organizzazione efficace ed efficiente del lavoro ci aiuta a contenere i costi e a garantire allo stesso tempo la massima qualità.

 

Medici e servizi
Medici
I vostri medici sono specializzati?

Sì, tutti i medici sono laureati e specializzati.

Gli specialisti del Centro Medico Santagostino sono liberi professionisti che provengono dalle principali realtà ospedaliere e universitarie, e sono stati scelti per la loro competenza e per la loro provata esperienza.

Devo parlare con il mio medico: come?

Puoi scrivere un’email al medico con cui hai già fatto una visita.

Tutte le email si compongono in questo modo: nome.cognome@cmsantagostino.it.

Il medico ti risponderà entro 72 ore lavorative (esclusi il sabato e la domenica). 

Il medico non risponde all'email: cosa fare?

Il medico è tenuto a rispondere entro 72 ore lavorative (sabato escluso) dall’invio dell’email.

In caso siano già passate le 72 ore, chiama pure il nostro Customer Care al numero 02 89701701, che ti aiuterà a metterti in contatto con il medico.

Se cambio il medico perché devo rifare una prima visita?

Perché si tratta a tutti gli effetti di una nuova prima visita dove lo specialista valuterà nuovamente il quesito diagnostico.

Servizi
Avete anche il medico di base?

No, ma abbiamo specialisti che possono fare visite internistiche o bilanci di salute e un ambulatorio di medicina generale.

Fate visite a domicilio?

No, al momento non abbiamo questo servizio.

Fate risonanze, TAC e radiografie?

Eroghiamo risonanze magnetiche osteoarticolari e radiografie nella nostra sede di Milano Repubblica (via Panfilo Castaldi). Eseguiamo TAC nella nostra sede di Milano Corvetto.

Fate la Moc?

Sì, la facciamo nella sede di Via Panfilo Castaldi 6 a Milano.

Fate lo spermiogramma?

Sì, abbiamo un laboratorio di seminologia nella sede di Via Panfilo Castaldi 6 a Milano.

Fate la gastroscopia?

Sì, la facciamo.

Endoscopia digestiva
Gastroscopia  
250 € Prenota online
Colonscopia  
350 € Prenota online
Fate il Breath test?

Sì, nella sede di Via Panfilo Castaldi 6.

Sede di Milano Repubblica

Via Panfilo Castaldi 6 Milano
Quali specialisti avete per i bambini?

Il Centro Medico Santagostino si prende cura del bambino e dell’adolescente con un’équipe di specialisti competenti e scrupolosi che coprono i principali bisogni della fascia pediatrica (0-18 anni). 

Pediatri, dermatologi, otorini, foniatri e logopedisti, oculisti, ortottici, allergologi, ortopedici e osteopati, psicoterapeuti dell’infanzia, neuropsichiatri e neuropsicologi infantili, neuropsicomotricisti, ortodontisti e pedodonzisti.

 

Avete la piscina per la fisioterapia?
Come faccio a sapere quale tipo di visita devo fare?

Nel caso non possa rivolgerti direttamente al tuo medico di fiducia, il Centro Medico Santagostino mette a disposizione un servizio gratuito di consulenza telefonica, il Medico al Telefono.

Consulenza Medica Telefonica  
0 € Prenota
Serve la prescrizione medica?

No, per le prime visite e per gli esami di laboratorio non è necessaria una prescrizione medica. La prescrizione è invece necessaria in caso di esami specifici e per le prestazioni di diagnostica per immagini. Tutte le informazioni ti saranno fornite in fase di prenotazione

 

Vaccini
Domande generali sui vaccini
Che cosa vuol dire immunità di gregge?

L’immunità di gregge si ha quando la copertura vaccinale della popolazione arriva al punto critico che impedisce la circolazione dell’agente infettivo. In questo modo il pericolo di contrarre la malattia diminuisce moltissimo anche per coloro che non possono essere vaccinati. La vaccinazione è in questo senso da considerarsi un atto di sanità pubblica che permette di proteggere sia l’individuo che la comunità.

 

Quali sono gli effetti collaterali dei vaccini?

Il vaccino stimola fortemente il sistema immunitario, per questo gli effetti collaterali che si manifestano sono un segnale della sua efficacia.

Effetti attesi

Si tratta di effetti collaterali generalmente lievi: febbre (lieve e di breve durata), gonfiore e un po’ di dolore a livello locale, sonnolenza e irritabilità. Nei bambini possono manifestarsi anche inappetenza e pianto persistente. Se il bambino ha la febbre è consigliabile farlo bere in abbondanza, vestirlo con indumenti leggeri e,se necessario, somministrare del paracetamolo. Se presenta gonfiore o arrossamento è sufficiente applicare un panno fresco e pulito sulla zona.

Effetti attesi, ma gravi

Si verificano quando gli effetti attesi sono più intensi o si prolungano nel tempo. In questo caso è necessario rivolgersi al pediatra o al medico di fiducia.

Effetti inattesi

Raramente è possibile che si verifichino degli effetti collaterali imprevisti a seguito della somministrazione del vaccino, per cui è necessario l’intervento sanitario.

Le reazioni più gravi sono possibili, ma davvero molto rare. Il rischio è quindi minimo, soprattutto se paragonato alle possibili conseguenze delle malattie che le vaccinazioni consentono di prevenire.

Prima di ogni vaccinazione presso il Centro Medico Santagostino, al paziente o al genitore verrà consegnata una scheda su cui è possibile indicare eventuali effetti inattesi in seguito alla somministrazione del vaccino. Questa scheda potrà essere riconsegnata in modo da procedere con la valutazione del caso e fornire un supporto alla cura.

Chi può vaccinarsi?

In generale tutti possono vaccinarsi. Vi sono tuttavia delle situazioni in cui è meglio rimandare il vaccino (febbre elevata > 39°, malattie acute in atto, gravidanza). In presenza di gravi malattie è necessario rivolgersi al pediatra o a un medico specialista in vaccinazioni per un consulto.

 

Quali sono i vaccini obbilgatori?

Per conoscere i vaccini obbligatori consulta il calendario vaccinale.

Dopo quanto tempo il bambino è protetto grazie al vaccino?

In generale, l’immunità fornita dai vaccini è duratura. Alcuni tipi di vaccino sono protettivi dopo una sola somministrazione e l’efficacia permane per molti anni, in altri casi invece è necessaria una dose di rinforzo o successivi richiami. Consulta il calendario vaccinale per tutte le informazioni.

I vaccini possono interferire con i farmaci?

Generalmente non ci sono problemi di interazioni con gli altri farmaci. Se si assumono quotidianamente dei farmaci è bene comunque consultare il proprio medico prima di procedere con il vaccino.

Sono in gravidanza, posso vaccinarmi?

Dipende dal tipo di vaccinazione. Nel secondo trimestre è possibile eseguire, durante l’inverno, la vaccinazione antinfluenzale. Sono poi consigliate tutte le vaccinazioni specifiche nel caso di viaggi in paesi a rischio e il vaccino contro il meningococco. Alcune vaccinazioni sono invece controindicate, come nel caso di morbillo, parotite, rosolia e varicella.

Sto allattando, posso vaccinarmi?

Generalmente l’allattamento non rappresenta una controindicazione alla vaccinazione. Prima di procedere con il vaccino è bene comunque consultarsi con il proprio medico.

 

Ho già avuto parotite e rosolia, posso vaccinarmi solo per il morbillo?

Sì, è possibile effettuare il vaccino monovalente, sebbene sia sempre consigliato il trivalente anche se hai già fatto parotite e rosolia, senza nessun effetto negativo (solo degli anticorpi in più).

 

È possibile somministrare più vaccini nella stessa seduta?

All’interno di una stessa seduta è possibile effettuare vaccini combinati o una co-somministrazione di preparati in modo da concentrare gli appuntamenti e diminuire lo stress nel caso dei bambini. La somministrazione contemporanea di più vaccini non modifica l’efficacia o la sicurezza dei vaccini, né danneggia in qualche modo il sistema immunitario del bambino.

Perché le vostre liste d'attesa sono più corte rispetto a quelle delle ASL?

Le Asl fanno fatica a rispondere con rapidità a una domanda che si è improvvisamente impennata. Il Centro Medico Santagostino non riceve contributi pubblici, questo ci permette di offrire un servizio a pagamento, ma a costi contenuti e con tempi d'attesa rapidi.

 

Perché i prezzi dei vaccini sono così alti?

Il costo della prestazione è il minimo possibile. Il costo proposto è comprensivo del prezzo d’acquisto del farmaco e del compenso che spetta al vaccinatore.

 

Com'è fatto un vaccino?

Il vaccino è costituito da sostanze antigeniche, cioè riconosciute dal sistema immunitario, che inducono la produzione di anticorpi. La presenza di anticorpi specifici rende il soggetto “immune”, cioè capace di reagire all’agente infettivo, evitando così la comparsa della malattia.

Un antigene è una sostanza presente in natura che, per la sua struttura e composizione, viene riconosciuto estraneo dal nostro sistema immunitario. A contatto con le cellule immunitarie (globuli bianchi) un antigene provoca una risposta finalizzata a neutralizzarlo o a distruggerlo. Sono detti antigeni tutti i componenti dei batteri e dei virus.

Un anticorpo, invece, è una sostanza prodotta dal sistema immunitario in grado di attaccarsi indissolubilmente ad un antigene e facilitarne la distruzione. Un anticorpo è composta da una porzione che si lega all’antigene come una forte calamita e da una porzione che attrae i globuli bianchi che provvedono alla distruzione dell’antigene.

Prenotazioni, pagamenti, disdette
Prenotazioni
Come posso prenotare?

Puoi trovare tutte le modalità di prenotazione nella nostra pagina contatti

Posso prenotare a nome di un’altra persona?

Sì è possibile, specificando nome, cognome, luogo e data di nascita.

È possibile prenotare per un’altra persona anche sul sito o sulla App, assegnando a un familiare la visita prenotata.

 

Prenotazione e pagamento online
Ho prenotato e pagato online, come ottengo la fattura?

Puoi avere la fattura di una visita pagata online nel tuo dossier online, oppure recandoti in una delle nostre sedi.

Ho prenotato una visita online, come faccio a spostarla?

Puoi farlo direttamente dal sito o dalla app, accedendo al tuo profilo. Lì troverai gli appuntamenti prenotati e potrai disdirli e prenotarne di nuovi.

Come ottengo il rimborso se ho prenotato online?

Puoi disdire l’appuntamento direttamente dal sito o dalla App.

In 48 ore riceverai l'accredito dell’intero importo che hai pagato.

 

Pagamento e fatture
Si paga prima o dopo la visita?

Nella maggior parte dei casi il pagamento avviene dopo la visita, in quanto può capitare che, durante la visita, il medico ritenga necessario svolgere esami di approfondimento quali ecografie o altra diagnostica per ottenere un quadro clinico più approfondito. Il paziente viene informato del costo e può eventualmente decidere di rimandare, o di non eseguire, l'esame di approfondimento.

 

Quali metodi di pagamento posso utilizzare?

Contante, bancomat, carta di credito, assegni.

 

Quali informazioni contiene la fattura che rilasciate?

I dati del paziente, il nome della prestazione erogata, il nome del medico e i dati del Centro Medico Santagostino.

 

Accettazione, annullamenti, ritardi
Quando devo presentarmi per l'accettazione?

È consigliabile presentarsi almeno 15-20 minuti prima dell’appuntamento.

In alternativa, utilizzando il codice di Check-in ricevuto via email o via sms, puoi recarti anche solo pochi minuti prima e inserire il codice nella postazione Check-In all’ingresso del centro.

A che cosa serve il check-in?

Il Check-in serve per poter fare l’accettazione in modo veloce e automatico, senza fare la fila.

 

Se arrivo in ritardo posso fare comunque la visita?

In caso di ritardo, il Centro non garantisce l’erogazione della visita.

 

Come faccio ad annullare un appuntamento?

Puoi annullarlo lasciando un messaggio in segreteria, comunicandolo al personale dei Centri, oppure online o con lo App se lo hai prenotato in queste ultime modalità.

 

Entro quanto si può disdire un appuntamento?

Ti chiediamo la cortesia di avvisarci almeno 24 ore prima.

 

Quando arrivano sms/email di conferma e promemoria?

Gli sms di conferma arrivano contestualmente alla prenotazione.

Gli sms di promemoria arrivano invece 48 ore prima dell'appuntamento.

 

Come arrivare e contattarci
Come arrivare e parcheggiare
Dove sono le vostre sedi?

Trovi l'elenco completo nella nostra pagina sedi.

Siete vicino alla metropolitana o ad altre fermate dei mezzi pubblici?

Sì, tutte le sedi sono ben collegate con i mezzi pubblici.

Contattarci
Qual è il numero di telefono per prenotazioni e informazioni?

Per le sedi di Milano abbiamo un unico call center: 02 89701701 oppure 02 89701702.

Per la sede di Bologna il numero è 051 398121.

Quali altre modalità di contatto ci sono?

Potete chiamare il nostro Call Center ai numeri 0289701701 o 0289701702 (Milano) o 051398121 (Bologna).

Potete contattarci via mail all'indirizzo informazioni@cmsantagostino.it.

Voglio fare un reclamo: a chi posso rivolgermi?

Puoi mandare la tua segnalazione o reclamo attraverso questo modulo.

Posso parlare con un responsabile per candidarmi?

Puoi sottoporre la tua candidatura attraverso la pagina dedicata. Nel caso di interesse sarai ricontattato in tempi brevi dal responsabile.

Minori non accompagnati
Minori non accompagnati: quali documenti servono?

Per accedere ai servizi del CentroMedico Santagostino, i minori non accompagnati dai genitori devono portare con sé una delega compilata e firmata.

Esami di laboratorio
Dove, come, prezzi
In quali sedi si effettuano gli esami di laboratorio?

Per sapere quali sedi effettuano esami di laboratorio visita la nostra pagina "Sedi contatti e orari": le sedi che effettuano esami di laboratorio contengono l'indicazione "Punto prelievi" sotto il nome. Poco sotto troverai anche gli orari di ciascun punto prelievi.

In quali orari si effettuano gli esami di laboratorio?

Il punto prelievi è attivo dal lunedì al sabato, senza prenotazione.

Negli orari di ciascuna sede troverai i dettagli.

Quanto costano gli esami di laboratorio?

Puoi calcolare il tuo preventivo con il nostro strumento automatico.

È necessario prenotare per gli esami di laboratorio?

No, il servizio è ad accesso libero.

Siete convenzionati con le assicurazioni anche per gli esami del sangue?

Si, ma non per tutte le assicurazioni. Per maggiori informazioni contatta la tua assicurazione.

Posso avere un preventivo per gli esami del sangue?

Puoi calcolare la spesa per i tuoi esami con il nostro tool automatico.

Come posso ritirare il referto?

- nel tuo dossier clinico;
- nella sede dove hai fatto l’esame, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00 e il sabato dalle 9.00 alle 16.00.

A chi mi devo rivolgere se non ricevo il referto?

Se non ricevi il referto compila questo modulo.

Prima di procedere con la segnalazione, verifica la casella postale SPAM o Posta Indesiderata, facendo una ricerca con le parole chiave CAM oppure CED.

Gli esami tossicologici e HIV non sono inviati via e-mail ma devono essere ritirati personalmente nelle nostre sedi.

Preparazione a visite ed esami
Per fare il pap test quanti giorni dopo il ciclo devo aspettare?

Almeno 10 giorni dall'inizio del ciclo mestruale.

Per l'ultrascreen devo essere a digiuno?

No, non è necessario.

Posso effettuare l'ecografia all'apparato urinario se ho il ciclo mestruale?

Devo fare gli esami delle urine, il contenitore me lo date voi?

Sì, ma è necessario che l’urina sia la prima del mattino.

Qual è la preparazione degli esami delle urine/feci?

Visita la pagina relativa alle preparazioni degli esami del sangue.

Ritiro referti e tempi d'attesa
Ritiro dei referti
Quanto tempo ci vuole per gli esiti degli esami?

I tempi di consegna dei referti di pap test, tamponi, esami del sangue, esami di laboratorio, ultrascreen variano a seconda delle prestazioni; in linea di massima, dai 7 ai 15 giorni lavorativi.

In quali orari si possono ritirare i referti?

Puoi ritirare i referti di tamponi, pap test, panoramiche, esami del sangue ecc. dopo le 11.00 e fino alle 20.00 (orario continuato).

Le panoramiche e gli esami istologici si possono ritirare solo nella sede dove è stata effettuata la prestazione.

I referti delle ecografie vengono rilasciati subito?

Sì, per ecografie/ecg/ecocardiogragramma i referti sono pronti subito.

Posso mandare qualcun altro a ritirare i miei referti?

Sì, deve compilare il modulo di delega per ritiro referti.

Posso ritirare l’esito di un esame in un'altra sede?

Sì, puoi ritirare l'esito di un esame (ad accezione degli esami istologici, dei referti delle risonanze magnetiche e di quelli delle radiografie) anche in una sede diversa da quella in cui l'hai svolto.

I referti delle risonanze magnetiche e delle radiografie possono essere ritirati solamente presso la sede in cui si è eseguito l'esame.

Tempi di attesa per visite e risultati esami
Quali sono i tempi di attesa per un appuntamento?

Solitamente entro 3 giorni è possibile ottenere l’appuntamento desiderato. Per alcune prestazioni erogate solo da alcuni specialisti è possibile che i tempi siano un po’ più lunghi, tuttavia siamo costantemente impegnati a monitorarli e contenerli.

Endoscopia digestiva
Gastroscopia
La gastroscopia è un esame doloroso?

No, la gastroscopia non è dolorosa, anche nel caso di manovre più complesse come la biopsia o l'asportazione di piccoli polipi (polipectomia).

Polipectomia  
80 € Prenota
Quanto è grande il gastroscopio? Mi darà fastidio?

La sonda ha un diametro di circa 1 centimetro, e una lunghezza di circa 1 metro, ma le sue dimensioni non sono direttamente collegate al fastidio. Il disagio può essere percepito solo all'inizio dell'esame, durante l'inserimento della sonda e solo raramente durante l'esplorazione per manovre particolari. La sedazione, unita a un'efficace anestesia locale del cavo orale, sono comunque in grado di ridurre al minimo o addirittura azzerare queste sensazioni.

Riuscirò a respirare durante la gastroscopia?

Certamente: la sensazione di difficoltà respiratoria che alcuni idealmente associano alla gastroscopia è dovuta principalmente all'ansia e può essere vinta con un po' di autocontrollo o con la sedazione. In ogni caso la presenza dell'anestesista garantirà un continuo controllo delle tue condizioni generali e della tua capacità di respirare autonomamente.

Se mi viene da vomitare durante la gastroscopia?

La sensazione di dover vomitare è normale senza sedazione ed è tipica soprattutto della prima fase dell'esame. La sedazione serve proprio ad evitare o a dominare questo inconveniente. In ogni caso il digiuno precedente annulla o minimizza la presenza di materiale gastrico nello stomaco e la possibilità reale di vomito.

Mi sentirò soffocare durante la gastroscopia?

La sonda non esplora le vie aeree, per cui la sensazione di eventuale soffocamento è solamente psicologica. La sedazione è un aiuto per eliminare questa sensazione.

Come devo prepararmi per la gastroscopia?

È sufficiente rimanere a digiuno dalla mezzanotte del giorno prima se l'esame è svolto in mattinata, oppure dalle prime ore del mattino se eseguito nel pomeriggio. Leggi attentamente le note di preparazione, ma il nostro personale ti fornirà comunque massima assistenza per ogni eventuale dubbio o ulteriori delucidazioni.

Perché devo restare a digiuno per fare la gastroscopia?

Per evitare di vomitare e di inalare il contenuto gastrico nelle vie aeree, oltre che per migliorare la qualità dell'esplorazione con la sonda.

Quali sono i rischi?

I rischi più comuni della gastroscopia e della colonscopia sono il sanguinamento e la perforazione. Si tratta comunque di un rischio assai relativo e certamente minore o assimilabile a quello che giornalmente corriamo eseguendo le normali mansioni quotidiane. Il nostro personale è comunque pronto e disponibile a risolvere ogni dubbio.

Cosa succede se il medico ritiene necessaria una biopsia?

Attraveso la sonda, l'endoscopista introduce un pinza che preleva un piccolo campione di tessuto che viene succesivamente esaminato al microscopio. Non si tratta di una manovra dolorosa e l'esame verrà prolungato di pochissimo tempo.

Cosa devo aspettarmi dopo aver effettuato la gastroscopia?

Dopo l'esame dovrai restare per un po' di tempo in sala osservazione (da pochi minuti a un'ora a discrezione del medico). La durata dipenderà dal tipo di sedazione eseguita e dal tuo stato generale.

Quando posso ritornare a mangiare dopo la gastroscopia?

Generalmente già dopo mezz'ora o un'ora è possibile riprendere l'alimentazione, ma è importante seguire le indicazioni dello specialista.

Perché devo essere accompagnato?

L'endoscopia, anche se poco invasiva, è comunque un’indagine chirurgica e, soprattutto se eseguita in sedazione, può comportare un non completo controllo dei riflessi. Queste condizioni possono interferire per alcune ore con il tuo stato di vigilanza per cui non ti sarà possibile guidare.

Quando devo contattare il medico?

Riceverai tutte le informazioni in merito dagli operatori al termine dell'esame, in quanto queste possono variare da caso a caso.

Colonscopia
Quali sono i rischi?

I rischi più comuni della gastroscopia e della colonscopia sono il sanguinamento e la perforazione. Si tratta comunque di un rischio assai relativo e certamente minore o assimilabile a quello che giornalmente corriamo eseguendo le normali mansioni quotidiane. Il nostro personale è comunque pronto e disponibile a risolvere ogni dubbio.

Cosa succede se il medico ritiene necessaria una biopsia?

Attraveso la sonda, l'endoscopista introduce un pinza che preleva un piccolo campione di tessuto che viene succesivamente esaminato al microscopio. Non si tratta di una manovra dolorosa e l'esame verrà prolungato di pochissimo tempo.

Quando devo contattare il medico?

Riceverai tutte le informazioni in merito dagli operatori al termine dell'esame, in quanto queste possono variare da caso a caso.

La colonscopia è un esame doloroso?

Il dolore della colonscopia è dovuto alla necessaria introduzione di gas per distendere le anse intestinali, alla eventuale presenza di aderenze, alla conformazione anatomica dell'intestino o alla presenza di particolari patologie. La sedazione è efficace per azzerare o minimizzare questi fastidi.

Quanto è grande il colonscopio? Mi darà fastidio?

La sonda ha un diametro di circa 1 centimetro, e una lunghezza di circa 1 metro, ma le sue dimensioni non sono direttamente collegate al fastidio. Il disagio può essere percepito solo all'inizio dell'esame, durante l'insermento della sonda, e durante l'esplorazione quando viene introdotto il gas per dilatare meglio l'intestino e migliorare la visione. Un'adeguata sedazione è in grado di ridurre al minimo o addirittura azzerare queste sensazioni.

Cosa sentirò dopo la colonscopia?

Al termine della colonscopia potrai provare ancora un po' di fastidio causato dalla distensione dell'intestino. L'eliminazione dell'aria (facilitata dall'introduzione di una piccola sonda rettale posizionata al termine dell'esame) eliminano questo inconveniente.

Perché viene insufflata aria nell'intestino?

Per distendere le anse intestinali a livello del colon e rendere possibile l'esame. L'uso a tal proposito di CO2 (anidride carbonica) minimizza questo inconveniente in quanto questo gas viene smaltito più rapidamente.

Cosa succede se non eseguo correttamente le norme di preparazione?

La visione è ridotta dalla presenza delle feci, i tempi sono più lunghi e l'esame rischia di essere incompleto o addirittura non eseguibile. 

Leggi le note di preparazione

Note di Preparazione Colonscopia

Dopo la colonscopia posso subito riprendere a mangiare normalmente?

Sì, non appena gli effetti della sedazione saranno svaniti potrai riprendere a mangiare normalmente.

La preparazione all'esame influenzerà la mia vita quotidiana?

Sì, infatti il giorno che precede l'esame è bene rimanere in casa così da eseguire correttamente la preparazione.

Avrò mal di pancia dopo la colonscopia?

È possibile che un difficoltoso smaltimento dell'aria insufflata ti provochi un fastidio paragonabile a una lieve colica addominale, che cessa però con l'eliminazione dell'aria stessa.
 

Sedazione
Perché devo essere sedato durante l'esame?

La sedazione non è obbligatoria ma, oltre ad assicurarti una maggiore tollerabilità dell’esame, rende più facile e accurata la procedura da parte dell’endoscopista. Durante l’esame inoltre può essere necessaria l’esecuzione di biopsie oppure l’asportazione di piccoli polipi. Tali manovre possono essere completate con meno difficoltà proprio grazie alla sedazione.

Che tipo di sedazione verrà effettuata?

Concorderai con l'anestesista il tipo di sedazione da effettuare in base alla complessità dell'esame e alle tue condizioni cliniche. Nei casi più semplici si opta per una sedazione cosciente: sarai rilassato, tranquillo, ma anche in grado di eseguire ordini semplici. Nei casi più complessi, o se l'ansia impedisce di eseguire la prestazione, potrai fare ricorso alla sedazione più profonda. In tal caso non sarai cosciente e non proverai alcun dolore.

Quali sono i rischi della sedazione?

Nessuna procedura medica è esente da rischi, ma un’accorta valutazione delle condizioni del paziente da parte dell’anestesista minimizza la possibilità di complicanze ed effetti avversi. Proprio per questo ti invitiamo a compilare con la massima cura il questionario di anamnesi, perché è in grado di fornire all’anestesista informazioni fondamentali in merito alla tua storia clinica, alla funzionalità dei principali organi ed apparati; alla presenza di allergie (in particolare a sedativi, anestetici, ecc.); all’utilizzo di terapie farmacologiche. In corso di sedazione le complicanze sono in realtà molto poco frequenti e possono essere relative a fenomeni allergici, a problemi cardio-respiratori (alterazione della pressione arteriosa, della frequenza e del ritmo cardiaco o del respiro). La presenza dell’anestesista garantisce il controllo costante dei parametri vitali ed un pronto intervento in caso di complicanze.

Perché è presente in sala un medico anestesista?

Nelle strutture ospedaliere la sedazione cosciente viene gestita spesso dal medico endoscopista, con il ricorso all'anestesista solo in caso di complicanze o di necessità di una sedazione profonda. Al Centro Medico Santagostino abbiamo scelto di avere sempre l'anestesista presente in sala, in modo da poter avere un più completo e puntuale inquadramento del paziente, per garantire in ogni momento le migliori condizioni di sicurezza e poter garatire così il massimo confort, tramite la somministrazione del livello di sedazione più adeguato. Questo permetterà una migliore riuscita dell'esame.

Dormirò durante l'esame?

L’ansia e la soglia del dolore, così come la sensibilità ai farmaci sono variabili da soggetto a soggetto. La presenza continua dell’anestesista permetterà di valutare in ogni istante il livello di sedazione necessario e di approfondirlo se fosse necessario.

Sono una persona ansiosa, basterà la sedazione?

Non esiste un approccio standard applicabile a tutti i pazienti e a tutte le procedure. La scelta dei farmaci e il dosaggio degli stessi vengono personalizzati sulla base del tipo di esame e sui bisogni del paziente in modo che la procedura possa essere eseguita senza avvertire alcun fastidio o dolore.

La sedazione è pericolosa?

Si tratta di una metodica condotta in sicurezza. Durante l’esame, mediante l’utilizzo di un monitor automatico, vengono controllate la pressione arteriosa, l'elettrocardiogramma e i livelli di ossigeno nel sangue. Il medico anestesista è in sala proprio per controllare la stabilità di questi parametri e per intervenire in caso di necessità.

Seguo una terapia farmacologica, come devo comportarmi?

Se assumi anticoagulanti dovrai sospenderli qualche giorno prima dell'esame, chiedendo al medico o al centro TAO (terapia anticoagulante orale) di riferimento lo schema posologico da seguire per una corretta esecuzione dell'esame endoscopico. Gli altri farmaci possono essere assunti con pochissima acqua anche il giorno prima dell'esame.

Soffro di allergie, come devo comportarmi?

Dovrai segnalare chiaramente all'anestesista il tipo di allergia e il tipo di reazioni avute, mostrando l'eventuale documentazione.