Cerca nel sito
Chiudi

News

"Survive Coronavirus": cosa possiamo e non possiamo fare

marzo 2020

Piccola guida per imparare ad amare l’emergenza e a non avere paura

Niente panico, molta informazione

Se volete informazioni sulle nostre attività operative, consultate la news sul sito in costante aggiornamento.

Per tenervi aggiornati sull’andamento dell’epidemia, con dati e informazioni, segnaliamo una serie di siti istituzionali da consultare:

Le notizie che abbiamo oggi:

Cosa è consentito e come

In questo momento è consentito:

  • Lo sport e le attività motorie all’aperto singolarmente, solo nei pressi delle proprie abitazioni.
  • Uscita con l'animale di compagnia entro i 200 metri dalla propria residenza.
  • L’accesso ai luoghi di culto è consentito in forma contingentata e nel rispetto delle misure necessarie a garantire la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  • I servizi bancari, finanziari, assicurativi purché si svolgano su appuntamento.
  • I tabaccai possono vendere solo generi di monopoli e valori bollati.
  • Il rifornimento di carburante nelle aree di servizio lungo le strade e autostrade

In ogni caso e in qualsiasi luogo e situazione occorre rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro.

Obblighi e raccomandazioni

Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fatto obbligo di rimanere presso la propria residenza o domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante. 

Come comportarsi sul luogo di lavoro

Le strutture sanitarie attuano un monitoraggio clinico degli operatori sanitari con rilevazione della temperatura corporea prima dell’inizio del turno di lavoro, e il rilievo del rialzo della temperatura oltre i 37,5 °C comporta l’effettuazione del tampone nasofaringeo per ricerca di SARS-CoV-2 e l’allontanamento dal luogo di lavoro con sospensione dell’attività lavorativa. 

Si raccomanda di provvedere alla rilevazione sistematica della temperatura corporea anche ai clienti presso i supermercati e le farmacie, oltre che ai dipendenti dei luoghi di lavoro, se aperti, e a tutti coloro che vengono intercettati dall’azione di verifica del rispetto dei divieti dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia Locale. A seguito del rilievo di temperatura corporea uguale o superiore a 37,5 °C i soggetti devono essere rimandati al proprio domicilio.

Assistenza digitale a domicilio in Lombardia

A disposizione dei cittadini lombardi un nuovo servizio offerto dal call center istituzionale al numero verde 800.318.318 (02 3232 3325 da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario), che aiuta nell’utilizzo degli strumenti digitali necessari per la vita quotidiana ai tempi del Coronavirus. Fornisce informazioni per:

  • Accedere ai servizi di consegna della spesa e farmaci a domicilio
  • Consultare le ricette e i referti on-line senza la necessità di recarsi negli ambulatori.
  • Utilizzare strumenti di chat e videochiamate per mettersi in contatto con i propri cari
  • Rimanere informati sul fenomeno Coronavirus dai siti istituzionali
  • Prendere visione delle principali misure e iniziative a livello locale delle singole amministrazioni
  • Avere informazioni per trascorrere momenti di svago e di approfondimento culturale in casa

Il servizio è attivo 7 giorni su 7 dalle 8.00 alle 20.00.

Consigli utili 

Da tenere bene a mente, non solo sul luogo di lavoro: 

Ricordatevi sempre di mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro quando vi trovate in ambienti chiusi o all’aperto in presenza di altre persone.

Evitate abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona.

COSA FARE SE SI HANNO SINTOMI (febbre, tosse, raffreddore, mal di gole etc.)

Ovviamente dovete allontanarvi dal posto di lavoro, tornare a casa e contattare il 112 o i numeri segnalati dalle regioni (Lombardia: 800 894545)

Come comportarsi in Smartworking

Ecco qualche consiglio per lavorare in serenità ed essere produttivi anche da casa:

Lavorare in smart working non vuol dire lavorare 24 ore su 24: può aiutare avere un rituale di fine giornata che mette fine al lavoro. 

Ricordatevi sempre che lavorare troppo può voler dire lavorare peggio.

Scuole chiuse: bambini a casa, genitori in difficoltà

Le scuole sono e saranno probabilmente chiuse per ancora diverse settimane.

Se avete i bambini a casa, abbiamo raccolto qualche idea su cosa fare con loro: dai giochi linguistici ad attività motorie ed euristiche con i più piccoli. Se volete affrontare il tema del virus con loro, invece, qui trovate i consigli di una nostra psicoterapeuta e il decalogo del Telefono Azzurro.

Prendetevi cura delle persone anziane

Se avete parenti o persone vicine a voi con più di 65 anni o affette da patologie croniche o immunodepressi, raccomandate loro di: 

  • evitare di uscire di casa, se non per stretta necessità
  • evitare luoghi affollati dove non si può mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro

Viaggi e vacanze: come comportarsi

VIAGGI IN ITALIA

I viaggi per il momento sono da escludere, così come gli spostamenti (anche dentro gli stessi territori). La mobilità è consentita  solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità per motivi di salute ed è consentito il rientro presso il domicilio, abitazione o residenza.

Sono chiusi gli impianti da sci; sono sospese tutte le manifestazioni in luogo pubblico o privato, dalla cultura allo sport, dalle attività religiose alle fiere (restano chiusi cinema, teatri, pub, sale scommesse, discoteche); sono chiusi i musei e gli istituti culturali; le attività di ristorazione e bar sono consentite dalle 6 alle 18 nel rispetto della regola della distanza di almeno un metro fra le persone. 

VIAGGI IN AEREO

Ecco cosa fare:

  • I passeggeri in partenza saranno sottoposti al controllo, oltre che del possesso del titolo di viaggio, anche della prescritta autocertificazione. Analoghi controlli verranno effettuati nei voli in arrivo nelle predette aree. Restano esclusi i passeggeri in transito.
  • per i voli in partenza (Europa e mondo), le autocertificazioni saranno richieste unicamente per i residenti o domiciliati nei territori soggetti a limitazioni. Per i voli in arrivo (Europa e mondo), i passeggeri dovranno motivare lo scopo del viaggio all’atto dell’ingresso.

VIAGGI ALL’ESTERO

Per chi viaggia all’estero, consigliamo di visitare il sito www.viaggiaresicuri.it realizzato dal Ministero degli Affari Esteri.
Ogni stato europeo ed extra-europeo ha emesso indicazioni specifiche per chi arriva dall’Italia, quindi prima di mettervi in viaggio informatevi e consultate il sito. Considerate che molti voli aerei da e per l’Italia sono comunque stati sospesi.

Risorse gratis e solidarietà sociale

Le Istituzioni stanno dialogando con aziende, associazioni, start-up e con tutti i soggetti disponibili e interessati ad amplificare servizi digitali e tecnologie innovative. Qui trovate quello che per ora è disponibile gratuitamente.

Segnaliamo anche le attività di foundraising a sostegno di diversi ospedali italiani e delle attività di ricerca scientifica, su questo portale.

SCACCIAPENSIERI

Infine, se avete bisogno di qualche idea su come sopravvivere a questo momento di isolamento in casa, qui trovate sfide quotidiane da condividere virtualmente, alla ricerca di una “viralità positiva” che, forse, ci aiuta a tollerare meglio la situazione.

In cerca di altre idee? Fatevi un tour virtuale di alcune dei musei più belli al mondo. Tutte le informazioni qui.